Benvenuto nel nuovo sito de "L'Erma di Bretschneider". Per una migliore navigazione assicurati di utilizzare la versione aggiornata del tuo browser.
Per scaricare la versione aggiornata del browser preferito clicca uno dei seguenti link:
Hai bisogno di assistenza? Clicca qui

Notice: Undefined offset: 1696 in C:\SitoErma\Moduli\modLang.php on line 162
*no text defined* Academia.edu
CHECKOUT
Shopping Cart -
Subjects
Africa
Ancient Near East
Archaeology
Architecture
Art History
Decorative Arts
Egypt
Epigraphy
General Philology
Greek Philology
History
Iconography
Latin Philology
Law
Linguistic / Literature
Middle and far East / Africa / Islam
Mosaics
Mythology / Religion
Numismatics
Painting
Papyrology
Philosophy
Pottery
Restoration / Conservation
Sculpture
Topography / Excavations
Varie
Series and journals
Search  
Advanced search
Start search
Il Museo della Via Appia Antica di - Annarena Ambrogi | Rita Paris - Studia Archaeologica (SA) - N° 234
  Il Museo della Via Appia Antica
Il Museo della Via Appia Antica
Nel Mausoleo di Cecilia Metella-Castrum Caetani
Edited by Annarena Ambrogi e Rita Paris
Year: 2020
Edizione: L'ERMA di BRETSCHNEIDER
Series
ISBN: 9788891319524
Pages: 594, 286 ill. B/N, 10 ill. Col.
Dimensione PDF: 17.03 MB

Digital Edition
 
Preview

Product code: DE013262


Price€ 360,00
Qty  
Add to cart
Reccomand to a friend

How to buy Digital Edition books

Subjects:
Abstract Table of contents Authors / Editors
Il nuovo allestimento del Museo della via Appia è frutto dei lavori di riorganizzazione e di restauro, realizzati dalla Soprintendenza dei Beni Archeologici di Roma negli anni 1997-2000, ma la scelta di collocare nel complesso monumentale della tomba di Cecilia Metella e del Castrum Caetani una vera e propria raccolta archeologica, risale agli inizi del Novecento. I materiali raccolti nel Museo della via Appia sono esemplificativi delle principali tipologie di oggetti e monumenti funerari: urne, cippi, iscrizioni, sarcofagi, rilievi con decorazioni vegetali o figurate, elementi architettonici, statue ideali ed iconiche e ritratti. Il catalogo è preceduto da un capitolo introduttivo sul complesso metelliano e da alcuni capitoli relativi alla storia del Museo e degli scavi, con particolare attenzione alla documentazione di archivio riguardante gli interventi di recupero e di restauro eseguiti nei secoli al fine della riscoperta e della valorizzazione della via Appia. Un capitolo è dedicato ai risultati ottenuti dalle più recenti indagini archeologiche (scavi 1997-2000), realizzate nel Castrum sotto la direzione della dottoressa Rita Paris.

The new layout of the Via Appia Museum is the result of the reorganisation and restoration work carried out by the Soprintendenza dei Beni Archeologici di Roma in the years 1997-2000, but the decision to place a real archaeological collection in the monumental complex of the tomb of Cecilia Metella and the Castrum Caetani dates back to the beginning of the 20th century. The materials collected in the Museum of the Appian Way are examples of the main types of funerary objects and monuments: urns, memorial stones, inscriptions, sarcophagi, reliefs with plant or figurative decorations, architectural elements, ideal and iconic statues, and portraits. The catalogue is preceded by an introductory chapter on the Metellian complex and by some chapters on the history of the Museum and of the excavations, with particular attention to the archive documentation concerning the recovery and restoration works carried out over the centuries in order to rediscover and enhance the Via Appia. One chapter is dedicated to the results obtained from the most recent archaeological surveys (1997-2000 excavations), carried out in the Castrum under the direction of Dr. Rita Paris.

- PREMESSA

- IL MAUSOLEO DI CECILIA METELLA E IL CASTRUM CAETANI
di Rita Paris
con nota epigrafica di Claudia Ferro

- IL MUSEO DELLA VIA APPIA NEL PALAZZO CAETANI
di Carla De Stefanis
. Restauro e musealizzazione: i lavori di abbassamento della via Appia presso il Mausoleo di Cecilia Metella e l'intervento di Giuseppe Valadier
. Formazione dell'Antiquarium
. Allestimento attuale del Museo

- LO SCAVO NEL PALAZZO CAETANI: 1997-2000
di Carla De Stefanis
. Le indagini archeologiche
. Le fasi
. Interpretazione dei dati di scavo e sintesi conclusiva

- CATALOGO DELLE SCULTURE
. INTRODUZIONE
di Annarena Ambrogi
. SCHEDE
di Annarena Ambrogi, Daniela Bonanome, Carla De Stefanis, Claudia Ferro, Eliana Fileri, Cecilia Proverbio, Anna Maria Rossetti
Esterno-Facciata
Ambiente I (cortile)
Ambiente II
Ambiente III
Ambiente IV (torre)
Ambiente V

- BIBLIOGRAFIA

Annarena Ambrogi

Annarena Ambrogi è Socio Corrispondente della Pontificia Accademia Romana di Archeologia, Professore incaricato per l'insegnamento di Iconografia ed iconologia del mondo classico, funzionario di ricerca per il settore di Archeologia Classica presso l'Università degli Studi di Roma Tor Vergata. Dopo essersi laureata in Lettere all'Università degli Studi di Roma, Sapienza, ha conseguito il diploma di Perfezionamento presso la medesima università e il titolo di Dottore di Ricerca in "Antichità classiche in Italia e loro Fortuna", V ciclo. Ha completato la sua formazione con periodi di studio all'estero: in Grecia e Turchia come allieva della Scuola Archeologica Italiana di Atene, e in Germania con borse di studio conferite dal Ministero degli Affari Esteri e dall'Istituto Archeologico Germanico di Roma. Ha collaborato continuativamente con le Soprintendenze dei Beni archeologici di Roma e del Lazio e con la Sovraintendenza Capitolina ai Beni culturali. Il suo ambito di ricerca riguarda la produzione scultorea di età romana, in particolare si è occupata di sarcofagi, ritratti, rilievi funerari e votivi, decorazione architettonica e arredi marmorei. Queste ricerche sono confluite in numerose pubblicazioni scientifiche, tra cui tre volumi monografici, cataloghi di musei e mostre, articoli in riviste italiane ed estere e contributi in Convegni internazionali.


Rita Paris

Archeologa nel ruolo del Ministero dei beni e delle attività culturali. Ha svolto l’incarico di Direttore del Parco Archeologico dell’Appia Antica. Ha curato e valorizzato il patrimonio culturale dell’Appia anche con nuove acquisizioni e ne ha divulgato la conoscenza attraverso pubblicazioni, iniziative culturali, mostre, conferenze, rapporti con i media. In particolare è stata responsabile dei progetti di scavi, restauro e allestimento dei complessi del Mausoleo di Cecilia Metella e Castrum Caetani, della Villa dei Quintili, di Capo di Bove e di Santa Maria Nova, oltre che della strada stessa con i monumenti sui lati. Ha redatto un Piano per la gestione e la fruizione dell’Appia Antica. Ha acquisito e organizzato l’Archivio di Antonio Cederna e il relativo sito. E’ stata Direttore del Museo Nazionale Romano di Palazzo Massimo dove ha realizzato i nuovi allestimenti, ha organizzato mostre e curato la pubblicazione delle collezioni. Ha curato restauri specialistici e di monumenti tra i quali la Piramide di Caio Cestio. Ha partecipato a conferenze e convegni in Italia e all’estero su diversi temi e sulla tutela archeologica. E’ stata insignita del Premio Zanotti Bianco per la tutela ed è socio onorario di Italia Nostra. Nel 2013 è stata eletta consigliere comunale nella Lista Civica Marino. E’ Socio Corrispondente Istituto Archeologico Germanico. E’ membro dell’ICOM. E’ Presidente dell’Associazione Ranuccio Bianchi Bandinelli.


Back
Copyright ® 2007-2020 L'Erma di Bretschneider, All rights reserved
L'Erma di Bretschneider Srl - Via Marianna Dionigi, 57 - P.O.Box 6192 - 00193 ROMA (IT)-P.IVA 00980691000
Tel. +39 06.687.41.27 - Fax +39 06.960.38.796
Log in restricted area
e-Mail
Password
Log in
 
 
L'Erma award for Archeology 2019
 
L'Erma award for Art History 2016
 
 
 
 
Info
Where we are
Editorial Guidelines
Publish With Us
Customer Service
Contact Us
Sale Conditions
Site Map
Account
Profile
Order history
Newsletter
L'Erma Awards
L'Erma award for Archeology 2019
L'Erma award for Art History 2016